VIAGGIO IN TOSCANA PER IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA

 

A sx una veduta del percorso di Punta Ala. A dx la buca 1 di Terme di Saturnia

PUNTA ALA E TERME DI SATURNIA OSPITANO I GIORNALISTI DELL’AIGG

I meravigliosi scenari della Maremma hanno fatto cornice alla 5° e alla 6° tappa del Challenge AIGG Diavolina. Sui tracciati del Golf Club Punta Ala e del Gofl Club Terme di Saturnia i giornalisti dell’associazione si sono ritrovati per l’appuntamento di metà circuito con le classifiche generali della competizione sponsorizzata da Diavolina che iniziano a delineare le posizioni di vertice. La Toscana ha accolto i giornalisti dell’associazione con due splendide giornate di sole che hanno ispirato alcune prestazioni di rilievo.Sulle 18 buche panoramiche del Golf Club Punta Ala, immerse tra i pini marittimi e con il mare sullo sfondo a regalare vedute da cartolina, in 1° Categoria si è assistito al duello tra Stefano Cazzetta e Sandro Marini, protagonisti di un’ottima prova testimoniata da uno score di 39 punti per entrambi. Il successo, però, è andato a Cazzetta grazie al miglior risultato nelle seconde nove buche chiuse con un solido par all’ultima buca.  Per Marini, comunque,  c’è stata la soddisfazione di una prova sotto par al suo rientro in gara dopo una lunga pausa.  Inoltre il giornalista romano ha voluto completare la sua bella giornata conquistando anche il premio del “Nearest to the Pin”. In terza posizione si è piazzato un habituè delle premiazioni come Mario Nodari, un regolarista dello score. Nella graduatoria del Lordo il premio è andato a Roberto Roversi. In 2° Categoria c’è stato il successo di Ruggiero Palombo, arrivato finalmente sul podio più alto dopo i numerosi piazzamenti ottenuti nelle gare precendenti.  Staccati di qualche lunghezza si sono classificati Sandro Benedetti e Marco Palomba.

Da sx Stefano Cazzetta, Roberto Roversi e Ruggiero Palombo

 

I premiati di Punta Ala

A Punta Ala, però, la notizia più bella l’ha fornita il presidente del circolo toscano, Fernando Damiani, che ha annunciato l’imminente inizio dei lavori per il rifacimento dei green e di gran parte dei fairway con una nuova essenza per tappeti erbosi che richiederà un minor consumo di acqua e di fitofarmaci. Un investimento importante che servirà a rilanciare il club che da poco ha festeggiato i suoi 50 anni di storia. Il presidente Damiani ha anche annunciato il progetto per l’ampliamento della clubhouse con la realizzazione di una foresteria. In un momento in cui nel golf italiano ci sono diverse situazioni di difficoltà, sapere che un circolo investe per crescere e per valorizzare la propria vocazione turistica rappresenta un segnale di ottimismo.

Da sx Maurizio Serafin, Direttore GC Punta Ala, Fernando Damiani, presidente GC Punta Ala, Sefano Cazzetta, Roberto Roversi e Giusy Lantos

Il giorno successivo la comitiva dell’AIGG ha lasciato il mare per inoltrarsi tra le colline della Maremma e raggiungere il Golf Club Terme di Saturnia.  Il tracciato si trova all’interno dell’omonino resort che dispone di quasi 140 camere tra Delux e Suite e di una esclusiva Spa che comprende diverse piscine termali. A completare l’offerta per i turisti più esigenti c’è anche il ristorante “All’Acquacotta” che vanta una stella Michelin. L’intera struttura si trova tra le colline ai piedi del borgo medievale di Saturnia, un luogo incantevole immerso nel verde e nel silenzio. Il campo da golf, disegnato nel 2008 dall’architetto californiano Ronald Fream, è ben distribuito tra i saliscendi del terreno senza risultare, però, ecessivamente impegnativo dal punto di vista fisico. A interprentare nel modo migliore le peculiarità tecniche delle 18 buche, caratterizzate  da un’ottima manutenzione, sono stati soprattutto i vincitori delle tre categorie. Dopo una prestazione da dimenticare che il giorno prima gli era valsa la “forchetta di legno”, Marco Lanza ha ritrovato lo swing perduto e si è presentato in Segreteria con una carta da 36 punti, gli stessi di Prisca Taruffi, ma con un punto in più nella seconda parte di gara che gli ha permesso di imporsi nella 1° Categoria. Per la brava Prisca, però, c’è stata la gratificazione del successo nella classifica del Lordo grazie a un bel giro con poche sbavature. Alle spalle di Lanza si sono piazzati Alessandro Lerbini e Giorgio Piccaia. Nella 2° Categoria la vittoria è andato a Sandro Benedetti che ha chiuso alla grande la due giorni toscana dopo il secondo posto conquistato il giorno precedente a Punta Ala. Sono andati a premio anche Massimo Colognola, secondo, e Marco Palomba, terzo. Colognola, inoltre, si è reso protagonista di un exploit sulla buca 11 vincendo il premio del “Nearest to the Pin” con un colpo finito a 35 cm. dalla buca.

Da sx Marco Lanza, Prisca Taruffi e Sandro Benedetti

 

I premiati di Terme di Saturnia

Il saluto del Direttore del circolo, Procolo Sabatino, che con il suo staff ha dato la massima collaborazione per la riuscita della bella giornata, e un ricco buffet con tante specialità toscane preparete dal ristorante della clunhouse hanno chiuso l’appuntamento toscano. Tra qualche settimana i giornalisti dell’AIGG saranno nuovamente in campo per gli appuntamenti veneti di Cà della Nave, 30 maggio, e di Montecchia, 31 maggio.

Il tavolo della premiazione a Terme di Saturnia

 

GOLF CLUB PUNTA ALA – 9 Maggio 2017

I PREMIATI

1° CATEGORIA: 1) Stefano Cazzetta 39; 2) Sandro Marini 39; 3) Mario Noari 34. 2° CATEGORIA: 1) Ruggiero Palombo 37; 2) Sandro Benedetti 34; 3) Marco Palomba 33. 1° LORDO: Roberto Roversi 19. NEAREST TO THE PIN: Sandro Marini. AMICI: 1) Massimo Zanardi 37.

LE CLASSIFICHE

1° CATEGORIA

1) Steano Cazzetta 39; 2) Sandro Marini 39; 3) Mario Nodari 34; 4) Stefano Balducci 33; 5) Roberto Roversi 31; 6) Michele Gallerani 31; 7) Giorgio Piccaia 29; 8) Paolo Pacciani 29; 9) Giuseppe Negri 27; 10) Marco Lanza 19.

2° CATEGORIA

1) Ruggiero Palombo 37; 2) Sandro Benedetti 34; 3) Marco Palomba 33; 4) Giovanni Monti 31; 5) Remo Agostinelli 29; 6) Benedetto Lattanzi 23; 7) Marco Peschiera 23; 8) Paolo Pilla 23; 9) Massimo Colognola 22; 10) Giordano Tibalducci 22.

GOLF CLUB TERME DI SATURNIA – 10 Maggio 2017

I PREMIATI:

1° CATEGORIA: 1) Marco Lanza 36; 2) Alessandro Lerbini 33; 3) Giorgio Piccaia 32. 2° CATEGORIA: 1) Sandro Benedetti 34; 2) Massimo Colognola 30; 3) Marco Palomba 29. 1° LORDO: Prisca Taruffi 27. Nearest to the Pin: Massimo Colognola. 1° AMICI: Emiliano Veronesi 37.

LE CLASSIFICHE

1° CATEGORIA

1) Marco Lanza 36; 2) Prisca Taruffi 36; 3) Alessandro Lerbini 33; 4) Giorgio Piccaia 32; 5) Michele Gallerani 32; 6) Mario Nodari 30; 7) Dario Cusani 30; 8) Giuseppe Negri 28; 9) Roberto Roversi 28: 10) Sandro Marini 23; 11) Stefano Cazzetta 23; 12) Stefano Balducci 20.

2° CATEGORIA

1) Sandro Benedetti 34; 2) Massimo Colognola 30; 3) Marco Palomba 29; 4) Ruggiero Palombo 27; 5) Benedetto Lattanzi 25; 6) Paolo Pilla 17; 7) Giordano Tibalducci 16.

 

Questa voce è stata pubblicata in LE CRONACHE. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *