TERZO POSTO PER L’ITALIA AI CAMPIONATI EUROPEI

LA FORMAZIONE DELL’AIGG SALE ANCORA SUL PODIO DELL’EMGJ

La squadra dell’AIGG si è confermata ancora una volta tra le protagoniste dell’EMGJ, il campionato europeo dei giornalisti golfisti che quest’anno si è disputato sul percorso del Golf Club Murhof, vicino a Graz, in Austria. La classifica finale della manifestazione, cui hanno partecipato nove squadre provenienti da tutta Europa, ha visto i giornalisti azzurri concludere le 36 buche in programma al secondo posto con lo stesso risultato della Germania, ma la discriminante del regolamento in caso di parità ha assegnato alla squadra AIGG la terza posizione. Si tratta, in ogni caso, di un risultato di prestigio che prosegue una tradizione che da diverse edizioni di questo evento vede sempre i giornalisti italiani salire sul podio. L’EMGJ 2019 è stata organizzata dall’associazione dei media austriaci che hanno scelto la Stiria come zona per ospitare la 10° edizione di questa competizione a cadenza biennale che ormai ha raggiunto una sua identità consolidata. Sulle intriganti 18 buche del Golf Club Murhof, un bel percorso parkland poco distante da Graz, si sono date battaglia nove squadre di giornalisti in rappresentanza di Austria, Germania, Italia, Spagna, Svizzera, Svezia, Danimarca, Repubblica Ceca e Olanda.

Il regolamento dell’EMGJ prevede che il torneo si disputi sulla distanza delle 36 buche e che per ogni giorno di gara vengano presi in considerazione i migliori otto score tra quelli dei dieci componenti della squadra. Dopo il primo giro, come da pronostico, l’Austria si è portata al comando potendo contare su una formazione molto agguerrita. La formazione dell’AIGG ha chiuso le prime 18 buche al secondo posto piuttosto distanziata dai leader e con soli 4 punti di vantaggio sui giornalisti tedeschi che nel secondo giorno hanno recuperato il piccolo gap appaiando l’Italia al secondo posto, mentre l’Austria ha rafforzato la sua prima posizione andando a vincere con merito.

La squadra AIGG premiata alla cena di gala

Purtroppo per la squadra dell’AIGG in caso di parità il regolamento prevedeva che a prevalere fosse la squadra che nell’ultimo giro avesse ottenuto il migliore score scartato e questa discriminante ha deciso la classifica finale con la Germania medaglia d’argento e l’Italia medaglia di bronzo. Resta comunque per il capitano Roberto Roversi, alla sua prima uscita con questo ruolo, e per tutta la squadra italiana la soddisfazione per un piazzamento di prestigio. Oltre al capitano facevano parte del team AIGG Stefano Balducci, Dario Bartolini, Marco Bucarelli, Alessandro Lerbini, Paolo Maggi, Giuseppe Negri, Paolo Pacciani, Gianni Piva e Albert Tamietto.

La formazione dei giornalisti italiani

L’AIGG con la divisa Chervò

Tra le prestazioni individuali è da segnalare quella di Dario Bartolini che con 37 punti ha fatto registrare il miglior score dell’intera seconda giornata vincendo il premio speciale in palio. Per la partecipazione a questo evento l’AIGG ha potuto contare sulla partnership fornita da Kia Motor, la quale ha messo a disposizione tre vetture per la trasferta, e da Chervò Spa, che ha vestito la squadra con l’abituale eleganza italiana. L’organizzazione del torneo è stata pressoché perfetta come hanno avuto di sottolineare tutti i capitani delle varie squadre nel corso della cerimonia di premiazione che ha concluso la serata di gala. L’appuntamento per l’edizione EMGJ 2021 sarà nella Repubblica Ceca al Golf Club Konopiste, un resort poco lontano da Praga. Nel 2020, invece, si svolgerà la Nations Cup, la competizione che si alterna con l’EMGJ, che si disputerà nell’isola spagnola di Gran Canaria, nella prima settimana di ottobre.

La squadra italiana con le auto Kia

CLASSIFICA EMGJ 2019

1)Austria 497; 2) Germania 454; 3) Italia 454; 4) Svezia 445; 5) Svizzera 428; 6) Repubblica Ceca 428; 7) Danimarca 425; 8) Olanda 418; 9) Spagna 328.

Questa voce è stata pubblicata in LE CRONACHE, NEWS. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *