IL CHALLENGE AIGG VERSO IL GRAN FINALE

Golf Club Bogogno

APPUNTAMENTO DI PRESTIGIO AL GC BOGOGNO

Le ultime due gare del Challenge AIGG 2018 prima della pausa estiva e del gran finale in calendario ai primi di settembre, hanno avuto come location una delle strutture golfistiche più belle d’Italia quale può essere annoverato il Golf Club Bogogno. Il circolo piemontese, da alcuni anni arricchito dalla presenza di un ottimo resort con 35 stanze, è sicuramente un’eccellenza del golf italiano con i suoi due percorsi da 18 buche, il Conte e il Bonora, di grande livello tecnico e spettacolare che portano la firma di un famoso architetto del golf mondiale come Robert Van Hagge cui si deve anche il design del Golf National di Parigi, sede della Ryder Cup 2018.

Le due gare disputate al Golf Club Bogogno hanno fatto registrare il record di partecipazione stagionale con una cinquantina di iscritti ciascuna. Particolarmente utile per la perfetta riuscita della “due giorni” piemontese è stata la collaborazione e la disponibilità dello staff del circolo guidato da Gianluigi Orecchioni, con Tiziano Capello a occuparsi della parte sportiva assistito in Segreteria da Federica Gabrielli e Roberta Valloggia. Ispirati dalla bellezza dei due tracciati presentatisi in condizioni di manutenzione eccellenti e da due giornate soleggiate ma ventilate, i giornalisti dell’AIGG hanno dato sfoggio di bel gioco consegnando parecchi score sotto par come raramente era accaduto in altre gare del Challenge.

Il direttore del Golf Club Bogogno, Gianluigi Orecchioni, saluta l’AIGG.

Il primo giorno si è giocato sulle 18 buche del Conte, il percorso ritenuto più abbordabile tra i due del Golf Club Bogogno con i suoi fairway più ampi e con una maggiore disponibilità a perdonare i colpi fuori linea. In Prima Categoria la lotta per la vittoria finale ha visto il duello tra Roberto Roversi e Paolo Maggi con il primo che è riuscito a prevalere per un solo colpo, ma protagonisti entrambi di una prestazione che li ha visti giocare ben al di sotto del loro handicap. Ottima gara anche per il romano Sandro Marini, buon terzo. L’equilibrio non è mancato nemmeno nella Seconda Categoria dove a imporsi è stato Emiliano Crespi con due lunghezze di vantaggio su Albert Tamietto, il quale ha completato la sua bella prova aggiudicandosi anche il premio per il Nearest to the Pin facendo arrivare la sua pallina a 111 cm. dalla bandiera della buca 13. In terza posizione si è piazzato il regolarissimo Giuseppe Negri, una presenza ormai abituale nelle parti alte delle classifiche.

Emiliano Crespi, vincitore della Seconda Categoria nel primo giorno.

I premiati della gara giocata sul Conte assieme a Ivan Lantos (il secondo da dx)

Da segnalare in particolare la prestazione di rilievo di Dario Bartolini che ha colto il successo nella graduatoria del Lordo con un giro in 77 colpi. Il giorno dopo, sul più impegnativo percorso del Bonora, Bartolini ha fatto ancora meglio chiudendo le sue 18 buche in 75 colpi, aggiudicandosi ancora la vittoria nel Lordo. Le difficoltà del percorso sul quale si è giocato la seconda gara di questo appuntamento, non hanno impensierito più di tanto i golfisti dell’AIGG che si sono presentati in segreteria con score di tutto rispetto come quello di Paolo Maggi che ha ripetuto lo stesso risultato del giorno precedente riuscendo stavolta a cogliere la vittoria in Prima Categoria davanti a Mario Fornasari e Marco Dal Fior. In Seconda Categoria si è registrato il successo di Stefano Nava che ha avuto la meglio per un solo colpo nei confronti di Paolo Pilla e Pierluigi Griffa.

Stefano Nava, primo in Seconda Categoria nella seconda gara

Dario Bartolini, vincitore del Lordo in entrambe le giornate.

Paolo Maggi, il migliore della Prima Categoria nel secondo giorno

I premiati delle due gare hanno apprezzato l’elegante confezione di prodotti Galbusera che si sono meritati grazie alla loro prestazione. I più precisi di giornata nella prova dei due Nearest to the Pin (uno con il premio messo in palio dall’AIGG e l’altro dal circolo ospitante) sono stati Andrea Reale, finito a 15 cm. dalla buca della 7, e Stefano Cazzetta, il cui colpo si è fermato a 247 cm. dalla bandiera della buca 16.

I premiati della gara disputata sul Bonora

La tappa del Challenge AIGG al Golf Club Bogogno è stata anche l’occasione per il il presidente Fulvio Golob di informare i soci presenti sulle iniziative del Consiglio Direttivo per la gara finale del circuito in programma il 12 settembre al Golf Club Milano. L’obiettivo è quello di far diventare questo appuntamento una vera e propria festa dell’AIGG nel corso del quale, oltre alla premiazione dei vincitori delle classifiche generali del Challenge, ci sarà anche la consegna della Pallina d’Oro, il riconoscimento che l’associazione assegna al personaggio, giocatore, tecnico o manager, che maggiormente si è distinto nel golf italiano, e del premio dedicato alla memoria di Giusy Lantos, la cara amica dell’AIGG scomparsa quest’anno ai primi di marzo. Proprio nelle tappe di Bogogno è tornato a essere presente il marito Ivan, salutato dall’affetto di tutti i giornalisti presenti. Adesso l’attività dell’associazione osserverà una breve pausa estiva, ma per chi vorrà continuare a divertirsi con ferri e palline, c’è l’Alps Tour, un mini circuito di tre gare in programma ai primi di luglio che farà tappa su tre bellissimi campi di montagna come il Golf Club Eppan, il Golf Club Petersberg e il Golf Club Dolomiti.

GOLF CLUB BOGOGNO – PERCORSO CONTE – 25 GIUGNO

I PREMIATI

PRIMA CATEGORIA: 1) Roberto Roversi 41;  2) Paolo Maggi 40; 3) Sandro Marini 38. SECONDA CATEGORIA: 1) Emiliano Crespi 39;  2) Albert Tamietto 37; 3) Giuseppe Negri 34. 1° LORDO: Dario Bartolini 31. NEAREST TO THE PIN: Albert Tamietto. 1° AMICI Pierluigi Giuliani 34.

LE CLASSIFICHE

1° CATEGORIA
1) Roberto Roversi 41; 2) Paolo Maggi 40; 3) Sandro Marini 38; 4) Dario Bartolini 35; 5) Silvia Audisio 33; 7) Mario Fornasari 33; 8) Mario Massai 33; 9) Mauro Santoni 32; 10) Maurizio Trezzi 32;  11) Marco Dal Fior 32; 12) Roberto Lanza 31; 13) Mario Nodari 31; 14) Paolo Pacciani 29; 15) Giorgio Piccaia 27; 16) Stefano Balducci 26; 17) Andrea Reale 23; 18) Michele Gallerani 22; 19) Stefano Cazzetta 21; 20) Maurizio Bucarelli 15.

2° CATEGORIA
1) Emiliano Crespi 39; 2) Albert Tamietto 37; 3) Giuseppe Negri 34; 4) Ruggiero Palombo 33; 5) Alberto Carpinetti 33; 6) Paolo Pilla 32; 7) Stefano Nava 32; 8) Filippo Carota 29; 9) Matteo Dore 29; 10) Remo Agostinelli 27; 11) Massimo Colognola 27; 12) Stefano Spisani 26; 13) Elio Girompini 21; 14) Isabella Data 20; 15) Marco Peschiera 18.

GOLF CLUB BOGOGNO – PERCORSO BONORA – 26 GIUGNO

I PREMIATI

PRIMA CATEGORIA: 1) Paolo Maggi 40;  2) Mario Fornasari 38; 3) Marco Dal Fior 38. SECONDA CATEGORIA: 1) Stefano Nava 37; 2) Paolo Pilla 36; 3) Pierluigi Griffa 36. 1° LORDO: Dario Bartolini 33. NEAREST TO THE PIN AIGG: Andrea Reale. NEAREST TO THE PIN GC BOGOGNO: Stefano Cazzetta. 1° AMICI: Michela Moscon 36.

1° CATEGORIA
1) Paolo Maggi 40; 2) Dario Bartolini 39; 3) Mario Fornasari 38; 4) Marco Dal Fior 38; 5) Maurizio Bucarelli 34; 6) Ronchi Andrea 34; 7) Giorgio Piccaia 33; 8) Paolo Pacciani 33; 9) Sandro Marini 33; 10) Albert Tamietto 30; 11) Marco Lanza 30; 12) Roberto Roversi 30; 13) Davide Governale 27; 14) Maurizio Trezzi 26; 15) Andrea Reale 26; 16) Roberto Lanza 26; 17) Mario Nodari 26; 18) Stefano Cazzetta 25; 19) Mario Massai 24; 20) Michele Gallerani 23; 21) Mauro Santoni 22.

2° CATEGORIA
1) Stefano Nava 37; 2) Paolo Pilla 36; 3) Pierluigi Griffa 36; 4) Alberto Carpinetti 34; 5) Matteo Dore 34; 6) Giuseppe Negri 32; 7) Elio Girompini 30; 8) Emiliano Crespi 30; 9) Ruggiero Palombo 30; 10) Massimo Colognola 26; 11) Stefano Spisani 25; 12) Marco Peschiera 18; Filippo Carota 13.

Questa voce è stata pubblicata in LE CRONACHE. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *