E’ INIZIATA LA STAGIONE DELL’AIGG

I premiati della gara all’Olgiata Golf Club

AL MARCO SIMONE E ALL’OLGIATA LE PRIME GARE DEL CHALLENGE AIGG 2018

Per il quarto anno consecutivo, nel segno di una tradizione che si sta ormai consolidando, la stagione dell’AIGG ha preso il via dal Golf Club Marco Simone, il percorso che nel 2022 ospiterà la Ryder Cup. Proprio di questo straordinario evento che arriva in Italia per la prima volta, ha parlato il presidente della Federgolf durante il saluto che ha voluto portare ai giornalisti dell’AIGG.

Nel suo intervento Franco Chimenti, introdotto da Fulvio Golob, presidente dell’AIGG, ha ripercorso le tappe dell’assegnazione all’Italia della sfida golfistica tra Usa e Europa indicando anche il programma che si svilupperà da qui al 2022. A breve, come ha confermato la padrona di casa, Lavinia Biagiotti Cigna, inizieranno i lavori sul percorso romano con i quali verranno realizzate le importanti modifiche richieste dall’European Tour mentre Giampaolo Montali, direttore generale del progetto Ryder Cup, ha ricordato le numerose iniziative di promozione e sviluppo legate a questo evento, dall’organizzazione di oltre cento tornei professionistici alla costruzione di 50 nuovi percorsi promozionali con il piano “BioGolf”.

Da sx Franco Chimenti, Lavinia Biagiotti Cigna, Fulvio Golob e Giampaolo Montali

L’incontro ha avuto anche un momento di commozione quando Lavinia Biagiotti Cigna ha ricordato la madre Laura, scomparsa l’anno scorso, e una grande amica, sua e dell’AIGG, come Giusi Lantos, venuta a mancare poche settimane prima di questo appuntamento. La giornata, nel frattempo, era iniziata con la prima gara del Challenge AIGG e se, come dice il proverbio: “gara bagnata, gara fortunata”, la stagione 2018 dell’associazione dovrebbe essere tra le più baciate dalla dea bendata. Chi si attendeva una giornata della calda primavera romana ha dovuto fare i conti, invece, con temperature piuttosto basse e con frequenti scrosci di pioggia che nel finale di gara è diventata quasi un diluvio. I giornalisti dell’AIGG, però, non si sono fatti intimorire dalla condizioni atmosferiche avverse arrivando sino all’ultima buca, pur se fradici e infreddoliti. Alcuni hanno anche consegnato score di tutto rispetto in considerazione delle condizioni di gioco come è successo a Stefano Balducci, vincitore in 1° Categoria, a Dario Bartolini, primo Lordo, e a Ruggiero Palombo, il migliore in 2° Categoria. Merito anche del campo che ha resistito più che bene alle diverse giornate di pioggia che hanno preceduto il torneo dei giornalisti.

Stefano Balducci, 1° Netto 1° Categoria

Ruggiero Palombo 1° Netto 2° Categoria

Dario Bartolini 1° Lordo

La premiazione della gara è stata anche l’occasione per fare il punto della situazione sull’attività dell’AIGG per il 2018. Dalle modifiche al regolamento del Challenge, con l’introduzione di una gara finale, all’istituzione di un premio speciale dedicato a Giusi Lantos, la nostra “Signora Diavolina” che adesso seguirà le gare dell’associazione da lassù. Una lunga “standig ovation” ha accolto la consegna della targa-ricordo consegnata dal presidente Fulvio Golob a Paolo Pacciani il quale, dopo 18 anni di onorato e brillante servizio, ha deciso di lasciare l’incarico di Capitano dell’AIGG. Al suo posto è stato nominato Roberto Roversi, che di Pacciani era sempre stato il vice. I primi compiti del nuovo Capitano saranno quelli di organizzare la sfida con il colleghi austriaci in programma a fine maggio in Carinzia e di selezionare la squadra dell’AIGG per la quarta edizione della Nations Cup, una sorta di campionato europeo a coppie che vede impegnate le rappresentative nazionali di giornalisti provenienti da una decina di paesi. Un impegno particolare visto che l’edizione di quest’anno si svolgerà proprio in Italia ai primi di ottobre sul percorso piemontese di Villa Carolina.

La consegna della targa a Paolo Pacciani

Dopo l’intensa giornata trascorsa al Golf Club Marco Simone, la comitiva dell’AIGG si è ritrovata l’indomani all’Olgiata Golf Club dove ad attenderla c’era stavolta un cielo limpido e un bel sole. Forse per la stanchezza o forse per le difficoltà del bellissimo campo romano, gli score della gara non sono stati tra i più brillanti, ma qualcuno, però, non ha per nulla risentito di tutto questo e ha giocato al meglio delle proprie potenzialità. E’ accaduto ad Albert Tamietto, il più bravo della 2° Categoria, e al solito regolarissimo Dario Bartolini, vincitore nella 1° Categoria.

Albert Tamietto 1° Netto 2° Categoria

Prisca Taruffi 1° Lordo

Nel suo saluto ai giornalisti dell’AIGG il presidente dell’Olgiata Golf Club, Giovanni Sernicola, ha rinnovato l’invito a ospitare in futuro un’altra gara dell’associazione e Fulvio Golob ha colto al volo l’occasione proponendo di disputare su questo percorso la finale del Challenge del prossimo anno. Dopo le due tappe romane il circuito dell’associazione tornerà al nord, in Veneto, con le gare al Golf Club Frassanelle, vicino a Padova, e al Golf Club Colli Berici, a due passi da Vicenza, in calendario a metà aprile. 

GOLF CLUB MARCO SIMONE – 20 Marzo 2018

I PREMIATI

1° Cat.: 1) Stefano Balducci 36; 2) Gianpaolo Polesini 31; 3) Taruffi Prisca 31. 2° Cat.: 1) Ruggiero Palombo 32; 2) Alberto Carpinetti 31; 3) Massimo Caputi 30. 1° Lordo: Dario Bartolini 28. Nearest to the Pin: Stefano Balducci. 1° Amici: Carlo Proietti 32.

LE CLASSIFICHE

1° CATEGORIA

1) Stefano Balducci 36; 2) Dario Bartolini 34; 3) Gianpaolo Polesini 31; 4) Prisca Taruffi 31; 5) Salvatore Brancati 29; 6) Alessandro Lerbini 26; 7) Roberto Roversi 26; 8) Beatrice D’Ascenzi 24; 9) Sandro Marini 21; 10) Gianni Piva 18; 11) Paolo Pacciani 18; 12) Marco Lanza 18; 13) Marco Bucarelli 16; 14) Mario Nodari 12.

2° CATEGORIA

1) Ruggiero Palombo 32; 2) Alberto Carpinetti 31; 3) Massimo Caputi 30; 4) Roberto Coramusi 29; 5) Giuseppe Negri 23; 6) Marco Palomba 22; 7) Albert Tamietto 20; 8) Paolo Pilla 16; 9) Stefano Spisani 14; 10) Emiliano Crespi 13.

OLGIATA GOLF CLUB – 21 marzo 2018

I PREMIATI

1° Cat.: 1) Dario Bartolini 33; 2) Sandro Marini 32; 3) Gianni Piva 26. 2° Cat.: 1) Albert Tamietto 34; 2) Giuseppe Negri 30; 3)Emiliano Crespi 30. 1° Lordo: Prisca Taruffi 16. Nearest to the Pin: Albert Tamietto. 1° Amici: Mauro Giuliani 27.

LE CLASSIFICHE

1° CATEGORIA

1) Dario Bartolini 33); 2) Sandro Marini 32; 3) Gianni Piva 26; 4) Alessandro Lerbini 26; 5) Stefano Balducci 26; 6) Giacomo Crosa 26; 7) Prisca Taruffi 25; 8) Roberto Roversi 25; 9) Marco Lanza 24; 10) Paolo Pacciani 24; 11) Dario Cusani 23; 12) Mario Nodari 23; 13) Gianpaolo Polesini 22; 14) Salvatore Brancati 21; 15) Marco Bucarelli 21; 16) Maurizio Bucarelli 16.

2° CATEGORIA

1) Albert Tamietto 34; 2) Giuseppe Negri 30; 3) Emiliano Crespi 30; 4) Ruggiero Palombo 29; 5) Marco Palomba 27; 6) Alberto Carpinetti 23; 7) Massimo Colognola 21; 8) Roberto Coramusi 20; 9) Paolo Pilla 18.

Questa voce è stata pubblicata in LE CRONACHE. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *