Alpen Tour: giornalisti tornati alla base

Petersberg

Tre giorni tra le Alpi Orientali alla scoperta di altrettanti percorsi montani accompagnati da un clima mite, lontani dalla canicola della pianura, e scorci spettacolari.

Il mini circuito è iniziato con la tappa di Asiago. Le prime diciotto buche affrontate dai giornalisti dell’associazione sono quelle incantevoli del Golf Club Asiago. Qualche goccia di pioggia ha bagnato le prime partenze ma poi il sole ha illuminato il pianoro sul quale si distende il tracciato vicentino visibile dalla terrazza della splendida club house. I più bravi sono stati Marco Dal Fior, vincitore nel Netto con 37 punti, Andrea Bassoli, secondo con 34 e Prisca Taruffi, la più brava nel Lordo con 27.

I vincitori della gara di Asiago: da sx Andrea Bassoli, 2° Netto, Prisca Taruffi, 1° Lordo, e Marco Dal Fior, 1° Netto

I vincitori della gara di Asiago: da sx Andrea Bassoli, 2° Netto, Prisca Taruffi, 1° Lordo, e Marco Dal Fior, 1° Netto

La comitiva dell’Aigg ha lasciato l’Altopiano dei Sette Comuni e si è trasferita nei monti trentini arrivando al Golf Club Folgaria dove ad attenderla c’erano 18 buche piuttosto impegnative e complicate. Ma le difficoltà del tracciato che si sviluppa tra ampie distese e stretti corridoi di abeti, sono assolutamente ripagate dal meraviglioso scenario che le contorna. In questa seconda tappa chi non si è fatto troppo distrarre dal paesaggio e dalla splendida giornata sono stati Prisca Taruffi, prima nel Netto con 33 punti, Marco Dal Fior, secondo con 32 e Roberto Roversi, vincitore del Lordo con 23.

Golf Club Folgaria - Prisca Taruffi, 1° Netto, e Roberto Roversi, 1° Lordo

Golf Club Folgaria – Prisca Taruffi, 1° Netto, e Roberto Roversi, 1° Lordo

Per chiudere il trittico montano i giornalisti sono andati al Golf Club Petersberg. Il percorso, nonostante la copiosa pioggia notturna, si è presentato in condizioni perfette con green degni di Tour. Le 18 buche si snodano su saliscendi non impegnativi con pochi colpi ciechi. Andrea Ronchi ha vinto la gara con 33 punti mentre nella classifica lorda il migliore è risultato Benito Russo. La classifica generale della tre giorni ha premiato Fabrizio Bottazzin nel Netto e il presidente Marco Dal Fior nel Lordo.

Prossimo appuntamento in programma il 6 e 7 settembre per le ultime due tappe lombarde del Challenge Diavolina a Villa d’Este e Tolcinasco.

Questa voce è stata pubblicata in LE CRONACHE e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *